article review

Il nuovo processore Intel 48 core

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

scc_1Potrebbe essere la CPU del 2020.

Un chip provvisto di decine di core programmabili e un'architettura molto più flessibile e sofisticata di quella attuale.

Parallelismo estremo Intel ha mostrato un prototipo di CPU contenente 48 core programmabili.

Battezzata single-chip cloud computer (SCC), questa nuova CPU è l'ultimo frutto del programma di ricerca Tera-scale Computing di Intel.

Intel afferma che processori con perfomance nell'ordine di grandezza di SCC apriranno la strada a computer dotati di una capacità visiva simile a quella degli esseri umani, in grado di tracciare oggetti e movimenti in tempo reale e con un'elevata accuratezza.

Entro il 2020 utilizzeremo le nostre onde cerebrali per controllare pressoché ogni tipo di apparato elettronico.

La data è stata indicata da un team ricercatori Intel impegnati nella progettazione di un chip da applicare come un cappello o un paio di cuffie.

La tecnologia di partenza è simile a quella utilizzata per le macchine che effettuano la risonanza magnetica.

Gli utenti dovranno indossare dei sensori attraverso i quale verrà monitorata l'attività del cervello, modellando così i comandi da inviare alle periferiche.